Prodotto aggiunto con successo al tuo carrello
Quantità
Eletto dai nostri clienti nella top 25 Linguadoca

L'ALCHIMISTE BLACK EDITION 2017 - CHATEAU SAINT JEAN D'AUMIERES

0,75 L Vino Rosso / Francia / Linguadoca / Terrasses du Larzac AOC / 15 % vol

17.0/20
Ho bevuto: Julien H. 09/09/2022 Acquisto verificato

Un po' di liquirizia, un po' di cioccolato e tanta avidità per questa terrazza del Larzac! Assaggiato con una costata di manzo alla brace, davvero ottimo.altri commenti

Eleganza allo stato puro, la vera essenza della sua denominazione.
Una magica alchimia trasforma questo Terrasses-du-Larzac in un nettare prezioso, intenso e delicato che farà soccombere al suo fascino appassionati e neofiti: intensamente aromatico, rotondo, dotato di notevole freschezza... Impossibile accontentarsi di un solo bicchiere.
Vedi le caratteristiche
25,56 € 20,39 € -20%
Fino 27/12/2022
1
Disponibile
Cartone anti-rottura
Perché scegliere Vinatis
MIGLIOR PREZZO
GARANTITO O RIMBORSATO
PAGAMENTO
SICURO
100% DEI VINI
DEGUSTATI E APPROVATI

Ti consigliamo anche:

L'ALCHIMISTE BLACK EDITION 2017 - CHATEAU SAINT JEAN D'AUMIERES
  Annata
2017
  Vitigno
45% Syrah, 40% Guarnaccia bianca, 15% Carignano
  Carattere
Rosso carnoso e fruttato
  Stile
Fruttato
  Temperatura di servizio
14-16°C
  Servizio
Da aprire 30 minuti prima
  Conservazione
Da bere o da conservare
  Fino al
2027
  Si beve con
Carni rosse, Carni bianche, Pollame, Grigliate, Formaggi


Lascia un commento
e guadagna 1€!

Devi essere connesso per lasciare un commento.

16.7/20
Valutato da 7 clienti

Commenti pubblicati in altre lingue

17.0/20
Ho bevuto: 09/09/2022 Acquisto verificato
Tradotto automaticamente • Pubblicato su www.vinatis.com www.vinatis.com

Un po' di liquirizia, un po' di cioccolato e tanta avidità per questa terrazza del Larzac! Assaggiato con una costata di manzo alla brace, davvero ottimo.


16.0/20
Ho bevuto: 18/02/2022 Acquisto verificato
Tradotto automaticamente • Pubblicato su www.vinatis.com www.vinatis.com

Una bella degustazione con questo vino delle Terrasses du Lazarc. Il suo colore scuro e il suo sapore potente erano l'accompagnamento perfetto per un piatto di formaggi e salumi. Un bel vino da scoprire!


18.0/20
Ho bevuto: 03/02/2022 Acquisto verificato
Tradotto automaticamente • Pubblicato su www.vinatis.com www.vinatis.com

La cuvée premium dello Château che conferma il grande potenziale della sua prima cuvée! Naso di frutti neri, gariga e vaniglia. Al palato l'attacco è di prugna, ribes nero con un finale di liquirizia. Bella lunghezza! Questo vino si sposava perfettamente con un'oca ripiena di porcini!


17.0/20
Ho bevuto: 02/01/2022 Acquisto verificato
Tradotto automaticamente • Pubblicato su www.vinatis.com www.vinatis.com

Ottimo vino Pic St Loup, con le sue note legnose e di frutta rossa. Un po' tannico, ma rimane leggero e molto rotondo in bocca.
Da scoprire senza esitazione.


18.0/20
Ho bevuto: 26/10/2021 Acquisto verificato
Tradotto automaticamente • Pubblicato su www.vinatis.com www.vinatis.com

Questo vino delle Terrasses du Larzac è assolutamente da provare. Come le annate precedenti, è complesso, speziato, frutti neri, rotondo. Una vera delizia. Un must a questo prezzo


15.0/20
Ho bevuto: 30/05/2021 Acquisto verificato
Tradotto automaticamente • Pubblicato su www.vinatis.com www.vinatis.com

Molto bene, bella scoperta. Bella sostanza, salina, morbida, tannini polverosi, frutti neri. Aprire un'ora prima, ma non travasare perché potrebbe danneggiarsi.


16.0/20
Ho bevuto: 19/10/2022 Acquisto verificato
Tradotto automaticamente • Pubblicato su www.vinatis.com www.vinatis.com

Mi è piaciuto il carattere potente di questo vino; bell'equilibrio tra SYRAH e GRENACHE che apportano ciascuno i propri tannini e la propria rotondità; una bella lunghezza. Un vino eccellente con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

CHÂTEAU SAINT JEAN D'AUMIERES

Lo Château Saint Jean d'Aumières si trova nel cuore delle prestigiose Terrasses du Larzac. Riconosciuta come DOC solo nel 2014, l'area delle Terrasses du Larzac è da tempo riconosciuta per la qualità dei suoi vini. I primi a dedicarsi alla viticoltura furono gli antichi Romani, seguiti poi dai monaci benedettini che al volgere del IX secolo hanno fondato le abbazie di Aniane e Saint-Guilhem-le Désert. Su questo piccolo terroir (molto caro anche a Robert Mondavi, che all'inizio degli anni 2000 cercò in vano di acquisirne una parte), alcuni produttori appassionati creano vini di grande qualità e in grado di rivaleggiare con i migliori Cru del mondo. Tra i vitigni coltivati: Syrah, Grenache Noir, Cinsault, Mourvèdre e Carignan, tipico della Linguadoca e spesso sottovalutato.

Vedi tutti i prodotti