Prodotto aggiunto con successo al tuo carrello
Quantità
14 articoli
|
 Mosaico  Dettaglio
369,00 €
1
Disponibile
799,90 €
1
Disponibile
449,00 €
1
Disponibile
549,00 €
1
Disponibile
1 650,00 €
1
Disponibile
489,00 €
1
Disponibile
765,00 €
1
Disponibile
639,00 €
1
Disponibile
1 999,00 €
1
Disponibile
990,00 €
1
Disponibile
1 399,00 €
1
Disponibile
390,00 €
1
Disponibile
12 L
503,00 € 431,00 € -14%
1
Disponibile
1 599,00 €
1
Disponibile
14 articoli
|
 Mosaico  Dettaglio

La bottiglia di champagne e i suoi diversi formati

Voglia di festeggiare, di fare un regalo, di sedurre o divertirti? La varietà di formati della bottiglia di champagne consente di adattarne il consumo ad ogni occasione. Scopri le classificazioni della bottiglia di champagne in base al suo formato.

Bouteille de champagne - infographie
bouteilles de champagne par contenance

I DIVERSI FORMATI DI UNA BOTTIGLIA DI CHAMPAGNE


Dai minuscoli ai giganteschi:

 

Quarto      20 cl (1 flute)

Mezza bottiglia o "fillette"       37,5 cl (3 flutes)

Media      50 cl (5 flutes)

Bottiglia standard "champenoise"      75 cl (6 flutes)

Magnum      1,5 L (2 bottiglie, 12 flutes)

Jeroboam      3 L (4 bottiglie, 24 flutes)

Rehoboam     4,5 L (6 bottiglie, 36 flutes)

Mathusalem       6 L (8 bottiglie, 48 flutes)

Salmanazar      9 L (12 bottiglie, 72 flutes)

Balthazar      12 L (16 bottiglie, 96 flutes)

Nabuchodonosor      15 L  (20 bottiglie, 120 flutes)

Salomon      18 L (24 bottiglie, 144 flutes)

Souverain      26,25 L (35 bottiglie, 210 flutes)

Primat      27 L (36 bottiglie, 216 flutes)

Melchisédech Midas       30 L (40 bottiglie, 240 flutes)

jeroboam, mathusalem, salmanazar, salomon

bottiglie che evocano i fasti d'oriente


La bottiglia di champagne e i suoi formati fuori dal comune. 

Tutti conoscono i nomi biblici associati allo champagne: Mathusalem, Balthazar, Salmanazar, Jeroboam. Si tratta di nomi altisonanti dietro ai quali è custodita questa "pozione d'amore" che è lo champagne. 

Rare volte abbiamo potuto vedere una bottiglia di champagne con i nostri occhi, figuriamoci assaggiarne la preziosa bevanda che esce da quel collo enorme. Una cosa è certa, questi nomi sono intriganti e interessanti. 

Ecco un breve riassunto delle origini di questi nomi stravaganti. Iniziamo dal Jeroboam, lì dove inizia la dismisura.

Dal quarto (20 cl) al Magnum (1,5 L), questi formati di bottiglia di champagne hanno dei nomi quasi timidi rispetto a quelli, fuori dal comune, della bottiglia superiore ai 3 litri: Fillette (0,38 cl), Medium (50 cl), o la Champenoise, classica bottiglia da 75 cl.

Nessuna fonte ufficiale è riuscita a dimostrare l'origine esatta di questi nomi biblici, ma su una cosa non c'è alcun dubbio, suscitano grande curiosità. Cominciamo con il primo di una lunga serie: il Jeroboam, o doppio magnum. Con una capacità di 3 litri, è il risultato del lavoro di Pierre Michell, un industriale di Bordeaux del XVIII secolo. Oggi è difficile trovare una bottiglia di champagne con una capacità superiore a quella del Jéroboam. Il suo nome deriva dall'omonimo re, fondatore del regno di Israele, nonché suo primo re dal 933 al 910 a.C. 

Nomi in perfetta sintonia con la dismisura delle bottiglie!

Più grande è il formato, più stravaganti diventano i nomi. Con la sua capacità di 6 litri, il Mathusalem simboleggia la longevità. Il suo nome deriva dal personaggio più longevo dell'Antico Testamento. Si dice infatti che Mathusalem avesse vissuto 969 anni. Nella ragione di Bordeaux, viene anche più "sobriamente" chiamato L’Imperiale. Il Salmanazar contiene 9 litri di champagne, cioè l'equivalente di 12 bottiglie. Questo re degli assiri è famoso per le sue battaglie contro i babilonesi o i regni aramaici, che però non riuscì ad abbattere. Il Balthazar, con i suoi 12 litri, equivale a 16 bottiglie standard. Un omaggio al famoso Re Mago, re di Babilonia, morto durante la conquista della città da parte di Ciro II, fondatore dell'impero persiano. Poi arrivarono i 15 litri di Nabuchodonosor. Questo re di Babilonia, che deportò gli abitanti di Gerusalemme quando conquistò la città, è famoso anche per la rinascita architettonica che apportò alla città mesopotamica. Inutile precisare che si tratta di una bottiglia di champagne molto rara. Alcuni commercianti hanno anche recentemente progettato formati di bottiglie ancora più grandi, come il Salomon (24 bottiglie), il Souverain (35 bottiglie), il Primat (36 bottiglie) e il Melchidezec (40 bottiglie).

Questi nomi biblici contribuiscono ad arricchire il mito dello champagne. L'associazione paradossale tra l'idea di festa dello champagne e la denominazione delle bottiglie, a volte con derivazione bellicosa, è di certo qualcosa che balza agli occhi. Trovata pubblicitaria, aneddoto o significato reale? È un mistero che non verrà mai svelato e il fascino di una bottiglia di champagne è dato anche da questo.

Format champagne

La taglia conta davvero! 


Le capacità delle bottiglie di champagne possono variare da pochi centilitri a diversi litri.

Un quarto di esse sono utilizzate principalmente da compagnie aeree e di navigazione. 

La mezza bottiglia è perfetta per i momenti di intimità.

Il formato standard della bottiglia è quello che più comunemente viene conservato in cantina.

Infatti, in grandi contenitori, l'invecchiamento dello champagne è più lento.

Oltre al formato standard della bottiglia, solo il magnum o, al massimo, il Jeroboam, invecchiano in cantina nel proprio contenitore. 

È per questo che uno champagne millesimato è preferibile acquistarlo in formato 75 cl. 

La grande sfida, quando si hanno delle bottiglie di grandi dimensioni, è riuscire a servire lo champagne nei delicati flutes, badando bene a non versarne sui fianchi. Si tratta infatti di contenitori pesanti e di grandi dimensioni, e di solito ci voglioni due persone per servirne il contenuto. Il Melchisedec pesa 54 kg quando è pieno. Conviene essere forti e in forma! 

Un'altra sfida è data dalla difficoltà di trovare un posto in cui conservare grandi volumi in un luogo fresco. Questo è un particolare da prevedere per le occasioni speciali.

Ricorda: Nello Champagne, solo le migliori annate vengono millesimate, divenendo quindi il marchio di un'annata eccezionale. Contrariamente al Brut senza annata, composto da vini di annate diverse, il vino di una sola annata compone l'assemblaggio di un Brut millesimato.

Scopri tutte le nostre tenute di Champagne: Ayala Barons de Rothschild Billecart-Salmon Bollinger Delamotte Deutz Dom Pérignon Duval-Leroy Michel Furdyna Henri Giraud Gosset H. Blin Haton et fils Henriot Jacquesson Krug Lallier Lanson Laurent Perrier Le Brun de Neuville Thierry Massin Mercier Moet et Chandon Moutard Mumm Perrier-Jouët Pommery Roederer Ruinart Salon Taittinger Tsarine Veuve Clicquot.