Spedizione in
drapeau Italia Italia
Quantità
Procedi all'acquisto

NEBBIOLO

Uno dei più grandi vitigni italiani a bacca nera, perfetto per produrre vini da invecchiamento

Nebbiolo

Chiamato anche Spanna.

Il Nebbiolo si trova principalmente nell'Italia nord-occidentale ed è un vitigno nobile estremamente esigente, tanto per il terreno quanto per l'esposizione, oltre ad essere molto delicato sia da coltivare sia da vinificare perché va monitorato con frequenza. È il caso delle pendici del Barolo e del Barbaresco, dove si producono i migliori vini di tutte le denominazioni italiane. Sono vini squisiti che, una volta maturati, offrono una complessità e una lunghezza raramente eguagliate. Questo nobile vitigno ha quindi dato origine ai più grandi vini italiani. Quando sono ancora giovani, questi vini sono astringenti. Per questo motivo, prima di essere degustati, vale la pena farli invecchiare in cantina per qualche anno. Per la gioia degli amanti dei vini potenti, questo esigente vitigno produce cuvée monovarietali di altissima qualità. Il loro sorprendente rapporto qualità/prezzo convincerà inoltre i meno esperti.

DOVE TROVARLO?
Nel mondo

Vins du monde Nebbiolo

MONDO

- Italia (principalmente)
- Messico
- Cile
- Uruguay
- Argentina
- Stati Uniti
- Australia
- Sudafrica

DENOMINAZIONI PRINCIPALI
Vini rossi

Vini rossi Nebbiolo

Barolo, Barbaresco (Piemonte), Valle d’Aosta, Lombardia

DEGUSTIAMO?
Nel bicchiere

Vini rossi Nebbiolo

VINI ROSSI

Colore granato mediamente carico che si schiarisce con il tempo tendendo verso l'arancione. Ottima ricchezza aromatica: note di anice, frutta matura (ciliegia, prugna, fragola, lampone), note floreali ed erbacee (iris, petali di rosa, violetta, origano), note legnose (sottobosco, tartufo), speziate (liquirizia) ed empireumatiche a contatto con la botte (affumicatura, vaniglia, cacao, tostatura). Una volta invecchiato, esprime la sua surmaturazione (fiori appassiti, frutta candita) con sottili note animali (muschio, cuoio). Intenso e concentrato in bocca. È dotato di un'ottima acidità ed è ricco di alcol con tannini pesanti e astringenti che lo predispongono ad un invecchiamento ottimale. Merita quindi qualche anno in cantina per dare il via a una piacevole sensazione di freschezza e di soavezza.

ACCORDI ENOGASTRONOMICI
Il Nebbiolo a tavola

Vini rossi Nebbiolo

VINI ROSSi

Selvaggina (cervo, capriolo, cinghiale, lepre).
Carne rossa arrosto, alla brace o in salsa (stufato di manzo, spezzatino, brasato).
Piatti aromatizzati al tartufo.

PER SAPERNE DI PIÙ
Particolarità del Nebbiolo

Nebbiolo, sofisticato e nobile

Il Nebbiolo è un nobile vitigno italiano ed è uno dei vitigni più antichi d'Italia, la cui coltivazione era già conosciuta durante il Medioevo. Il suo nome si deve alla nebbia che spesso compare nei vigneti durante la vendemmia, da metà a fine ottobre. Altri credono che sia dovuto allo strato bianco che si forma sull'uva quando è completamente matura.

Il Nebbiolo è coltivato in Italia nelle regioni del Piemonte, della Valle d'Aosta e della Lombardia, dove il terreno è particolarmente calcareo e dove l'uva trova l'ubicazione perfetta: esposizione a sud o sud-ovest su pendii molto soleggiati e in alta collina. In Piemonte è il più antico vitigno ancor oggi coltivato come, già nel XIII secolo, veniva riportato per iscritto; tuttavia, si presume che venisse coltivato in Italia sin dall'antichità.

A parte l'Italia, le prove di coltivazione sono comunque in corso in Messico, Argentina, Stati Uniti, Brasile e Sudafrica; ad ogni modo, il Belpaese sembra essere il luogo più adatto per la coltivazione di questo vitigno.

Barolo, tra i migliori vini italiani

Ottenuto dal Nebbiolo, il Barolo vanta un bouquet aromatico che si sviluppa soprattutto dopo anni di invecchiamento. Sono quindi vini che possono essere conservati a lungo.

Infatti, quando sono ancora giovani, questi vini possono presentare un gusto assai robusto dato dalla forte presenza di tannini astringenti e dalla loro acidità, al punto tale da impedire ai diversi sapori di esprimersi.

La bottiglia deve essere conservata in cantina per 10-20 anni prima di poter degustare la complessità del Barolo.

Gli aromi di rosa e di violetta sono i suoi aromi caratteristici, seguiti da quelli del sottobosco come foglie secche, tartufo, goudron o catrame, selvaggina, tabacco e/o cioccolato fondente.

State cercando anche: Nebbiolo, Nebbiolo Canavesano, raisin de Nebbia, Barolo, Barbaresso, Spanna, Picotoner, Picutener, Chia Vennasca, Malasca, Chiavennascam Lampia, Michet, Prugnet, Pugnet, Rose, Spana, Spanna, Spauna.

Il consumo eccessivo di alcol nuoce alla salute, consumalo con moderazione

© 2002-2024 VINATIS