Spedizione in
drapeau Italia Italia

Albariño

Il vivace vitigno a bacca bianca della penisola iberica

Albariño

Chiamato anche Alvarinho (Portogallo).

L'Albariño, vitigno a bacca bianca della penisola iberica nord-occidentale, può adattarsi alle diverse condizioni geografiche, ma predilige quelle oceaniche. Il suo grande successo gli ha permesso di aprire nuovi orizzonti oltre alla Spagna e al Portogallo: Australia, Cile e Stati Uniti. Viene coltivato più spesso da monovitigno e produce vini bianchi succulenti, fragranti e vivaci, come il famoso Vinho Verde DOC del Portogallo o il Rias Baixas DO della Galizia.

A sedurre i più appassionati ci pensa la vivacità di questi vini!

DOVE TROVARLO?
  Nel mondo

Vins du monde

MONDO

- Portogallo (principalmente)
- Spagna
- Australia
- Cile
- Stati Uniti

  DENOMINAZIONI PRINCIPALI
Vini bianchi

Vini bianchi Albarino

- Vinho verde (Portogallo)
- Rias Baixas (Spagna)

DEGUSTIAMO?
Nel bicchiere

Vini bianchi Albarino

VINI BIANCHI

Colore pallido con riflessi verdi, un po' più sostenuto quando il vino è stato fatto maturare in botte, come nel caso delle Rias Baixas.

Al naso, aromi intensi caratterizzati da note di limone, albicocca, pesca, pera, fiori bianchi, erbe aromatiche e frutta tropicale (guaiava).

Al palato rivela una spiccata acidità che è garanzia di freschezza, pur trattandosi di vini ad alta gradazione alcolica. La generosità degli aromi riscontrati al palato è inoltre accompagnata da un tocco di salinità.

ACCORDI ENOGASTRONOMICI
L'Albariño a tavola

Vini bianchi Albarino

VINI BIANCHI

Aperitivo, terrina (pesce e verdure). Molluschi e crostacei (capesante). Pesce, anche crudo (tartara di tonno al sesamo, filetto di trota con salsa alla crema). Carne bianca (pollame in salsa di panna, animelle). Formaggi a breve stagionatura.

  PER SAPERNE DI PIÙ
Particolarità dell'Albariño

Vinho Verde, l'alta classe dei vini bianchi portoghesi

La cultura dell'Albariño affonda le sue radici nella punta nord-occidentale del Portogallo, nella regione del Minho, tra il confine spagnolo e il fiume Douro che sfocia nell'Atlantico vicino a Porto. Essa risale all'antichità, poco dopo l'arrivo dei Romani. Fu poi durante il Rinascimento che il vinho verde venne utilizzato per la prima volta, quando la marina portoghese esportava il vino via mare, creando punti commerciali dalla Cina al Brasile, dalla Groenlandia a Goa. Già allora era un vino molto ricercato.

La sua coltivazione dà origine a un vino verde chiamato Vinho Verde protetto da una Denomanação de Origem Controlada (DOC), che produce anche vino rosso. Ci sono, inoltre, diverse denominazioni subregionali: Amarante, Ave, Basto, Baião, Cávado, Lima, Monção, Paiva, Sousa.

Il suo nome, più che al colore del vino, rimanda alla freschezza della sua giovinezza, in quanto l'Albariño è noto per la sua ottima acidità. Il vitigno viene raccolto quasi verde prima della maturazione e la vendemmia è anticipata per evitare possibili danni dovuti al clima.

I Vinhos Verdes possono essere prodotti con vino varietale o da monovitigno. L'assemblaggio può essere fatto con Arinto, Avesso, Azal Blanc, Batoca, Loureiro e Trajadura. Tradizionalmente, i vigneti sono organizzati in pergole (Ramadas) dove le viti sono coltivate in altezza, un modo raro di coltivare la vite per la produzione di vino. Tuttavia, molti viticoltori sono tornati a una cultura più moderna che garantisce una maturazione più lenta, cioè sulle fecce dei lieviti, da un lato, e con l'invecchiamento in botte, dall'altro.

È il compagno ideale per un aperitivo in terrazza e si sposa bene con la cucina locale di mare.

Conservazione: fino a 10 anni.

Rias Baixas, tra i vini bianchi spagnoli più rinomati

La denominazione, situata a 50 km tra la costa galiziana e le valli fluviali dell'entroterra, contiene 5 sottoregioni (Val do Salnes, Condado do Tea, O Rosal, Soutomaior e Ribeira do Ulla). In queste terre l'Albariño è il re assoluto.

I Rias Baixas DO sono vini bianchi freschi in bocca, equilibrati e ricchi di sfumature.

Vengono esportati molto all'estero poiché sono molto apprezzati anche al di fuori della Spagna. Questi vini hanno conquistato il mondo con i loro aromi seducenti. Un chiaro successo commerciale che, nel corso degli anni, non ha fatto altro che rafforzare la qualità dei vini di questa denominazione.

Alcune Rias Baixas includono altre varietà autoctone oltre all'Albariño, come Caiño Blanco, Loureiro e Treixadura. Tuttavia, è sempre l'Albariño a dominare negli assemblaggi (almeno il 70%). Tra queste denominazioni ci sono le Rias Baixas Condado de Tea, le Rias Baixas Rosal, le Rias Baixas Ribera do Ulla, le Rias Baixas Salnés, e le Rias Baixas Barrica; i vini di quest'ultima vengono fatti maturare per almeno 3 mesi in botti di rovere. Tutti hanno aromi molto intensi.

I vini da monovitigno Albariño, i Rias Baixas Albariño, presentano aromi fini, più floreali e con una maggiore acidità rispetto a quelli in assemblaggio. Una freschezza molto più pronunciata, che seduce a prima vista.

Si tratta di vini che si sposano al meglio con il prodotto emblematico della Galizia: la capasanta (la famosa conchiglia di San Giacomo). Sono perfetti sia come accompagnamento che come ingrediente di ricette, come l'antipasto tipico di San Valentino, le Vieiras al albariño (capesante gratinate).

State cercando anche: Albariño, Albarino, Galego, Galeguinho Albarina, Alvarinha, Alvarinho, Alvarin Blanco, Azal Blanco.

Il consumo eccessivo di alcol nuoce alla salute, consumalo con moderazione

© 2002-2024 VINATIS

Quantità
Procedere all'acquisto