Spedizione in
Italia
Quantità
Procedi all'acquisto

Perché lo champagne costa così tanto?

Avrete notato che gli champagne sono sempre più costosi rispetto agli altri vini spumanti. Quali sono i fattori che determinano il prezzo di uno champagne? Vinatis fa luce sull'argomento.

champagnes PICCOLI PREZZI

chardonnay

la coltivazione della vite


L'uva dello champagne è costosa. Molto costosa... Si tratta infatti di una delle uve più costose al mondo! I siti di produzione sono ben definiti nei vigneti della Champagne e il prezzo degli acini si aggira tra i 6€ e i 7€/kg. A questo prezzo può essere aggiunto un aumento nel caso di tenute che utilizzano l'agricoltura biologica o pratiche ambientali. Nella regione dello Champagne, diverse tenute coltivano ettari di vigneto secondo i principi dell'agricoltura biologica o sostenibile. I vigneti della Champagne stanno infatti investendo in una viticoltura rispettosa dell'ambiente ed entro i prossimi dieci anni quasi tutti saranno certificati biologici, per soddisfare la crescente domanda di champagne biologico.

I vitigni più comunemente utilizzati nello Champagne sono il Pinot Nero, il Pinot Meunier e lo Chardonnay. Queste sono le varietà che danno più sapore e complessità al famoso spumante. Tuttavia, altri vitigni sono ammessi negli assemblaggi, sebbene rappresentino solo una quantità molto ridotta. Tra questi, l'Arbane, il Petit Meslier, il Pinot Bianco e il Pinot Grigio. Per produrre una bottiglia di champagne da 75cl sono necessari 1,2 kg di uva. Solo per l'uva in bottiglia, si tratta di circa 7,20 € a bottiglia.

OTTIMI AFFARI champagne

Scopri la nostra selezione

remuage champagne

la produzione di champagne


La produzione di champagne è complessa e richiede molto tempo. Il costo di produzione rappresenta il 10% del prezzo del prodotto finale. Il prezzo della bottiglia e della sua etichetta è di circa 1,50 euro. Esistono altri metodi meno costosi per produrre vini spumanti. Tuttavia, il metodo Champagne è quello che offre i migliori risultati. Non c'è dubbio che al naso e al palato i buoni champagne si distinguono da tutti gli altri spumanti.

raccolta manuale

Alla raccolta vengono applicati i più alti standard di qualità. La vendemmia manuale è quindi obbligatoria in Champagne, per raccogliere i grappoli interi e non danneggiare gli acini. Questo implica già un costo in termini di manodopera e di logistica, per trasportare le uve dagli appezzamenti alla cantina. Se per la stragrande maggioranza degli champagne il prodotto finale è il risultato dell'assemblaggio di uve raccolte in annate diverse, gli champagne millesimati devono essere prodotti al 100% con le stesse uve. Il clima continentale fresco rende la viticoltura a volte complicata in Champagne, per cui gli champagne d'annata vengono prodotti solo in anni eccezionali. Questi elementi influenzano direttamente il prezzo finale.

vinificazione complessa


La vinificazione complessa, nota come metodo tradizionale o méthode champenoise, richiede non solo tempo, ma anche una gestione precisa e un certo know-how. Nel caso degli champagne, l'assemblaggio avviene in modo rigoroso. Per gli champagne di marca o d'annata, l'assemblaggio è ancora più preciso e soggetto a regole severe.

lungo invecchiamento


Una volta completata la fase di crivellatura, che in passato richiedeva fino a otto settimane prima dell'arrivo delle macchine, lo champagne viene invecchiato. La maturazione avviene in botti di rovere e questa fase può durare diversi anni. Per gli champagne entry-level, il processo di invecchiamento, come per le fasi precedenti, è ridotto al minimo. Nel caso degli champagne d'annata, il tempo di invecchiamento è esteso a 36 mesi. Per la maison di champagne incaricata dell'invecchiamento, questo invecchiamento prolungato genera un costo di stoccaggio che si riflette ovviamente sul prodotto finale.

COFANETTI REGALO

Scopri la nostra selezione

Gli Champagne a piccoli prezzi

Scopri la nostra selezione

bouteille champagne

il margine sullo champagne


Il margine su uno champagne può rappresentare dal 20 al 30% del prezzo totale della bottiglia. Questa percentuale comprende sia il margine del produttore che quello del distributore. Tuttavia, questi margini sono spesso distribuiti in modo non uniforme tra il produttore e il distributore. Per fare un esempio pratico, su una bottiglia di champagne venduta a 30 euro, il produttore riceve 2,50 euro, mentre il distributore guadagna 6,50 euro. Il miglior rapporto qualità-prezzo si ottiene direttamente dalla proprietà, senza passare per un intermediario. È un'occasione per interessarsi ai piccoli produttori di champagne e agli champagne dei produttori, per scoprire annate diverse dai grandi marchi di champagne!

NOMI COMMERCIALI DIVERSI

Per orientarvi nell'acquisto di una bottiglia di champagne, osservate le piccole lettere sulla capsula verde. Queste due lettere indicano lo status del produttore e dell'imbottigliatore.

  • nm per la gestione del commerciante

    È il caso di un'azienda che acquista uva da un viticoltore. Questa azienda vinifica ed elabora il proprio champagne a partire dalla materia prima acquistata. Le bottiglie di champagne possono poi essere acquistate sul mercato e commercializzate con il nome o il marchio dell'azienda. Questa etichetta riguarda quasi il 50% delle case di Champagne presenti sul mercato.

  • rm per raccoglie e manipola

    Il viticoltore coltiva le sue viti, vinifica il suo raccolto e produce il suo champagne. Imbottiglia e commercializza le sue annate con il proprio nome o marchio. Il viticoltore controlla tutte le fasi dalla A alla Z.

  • rc per mietitrebbia-cooperatore

    Il viticoltore affida le sue uve a una cooperativa. Recupera poi il prodotto una volta effettuata la seconda fermentazione in bottiglia. Questo champagne viene poi commercializzato con il nome o il marchio del viticoltore.

  • cm per la gestione della cooperativa

    Una cantina cooperativa in cui i soci portano le loro uve. I dipendenti della cantina cooperativa sono responsabili della pigiatura, della vinificazione e dell'assemblaggio delle uve. Gli champagne vengono poi commercializzati con il nome o il marchio della cooperativa.

  • nd per negoziante distributore

    Un distributore commercializza con il proprio marchio le bottiglie acquistate da un produttore di champagne.

  • per il marchio dell'acquirente

    Questa categoria si riferisce a un rivenditore che commercializza uno champagne di cui non è il produttore. Può anche trattarsi di un marchio secondario di proprietà di un commerciante di manipolazione, di uno champagne a nome di un distributore di supermercati o di un commerciante che distribuisce champagne prodotto da un altro commerciante o produttore di vino.

champagne

marketing


Il marketing è molto importante nello Champagne e ha un impatto su tutti i produttori, dalle grandi maison di champagne che possono proporre champagne più costosi, ai grandi gruppi del lusso come LVMH, ai viticoltori indipendenti. I costi di marketing comprendono l'organizzazione e la partecipazione a eventi legati alla degustazione e alla promozione del prodotto. Sul costo di una bottiglia finale, i costi di marketing possono variare da 3 a 6 euro per bottiglia. Questi costi possono aumentare a seconda della natura del prodotto. Infatti, le annate più lussuose, con confezioni speciali o edizioni limitate, possono far lievitare notevolmente i costi di commercializzazione.

Alcune etichette e scatole sono create in collaborazione con artisti o personaggi famosi, ma anche con marche famose per rendere omaggio a icone di design, come nel caso della maison Veuve Cliquot che ha recentemente commercializzato lo champagne Veuve Clicquot Fridge by SMEG, ispirato ai frigoriferi degli anni ’50 del brand italiano. I costi di marketing per questo tipo di collaborazione si riflettono ovviamente sul prezzo finale. La bottiglia standard da 75cl è la più comune, ma esistono altri formati di champagne più grandi che possono essere utilizzati per il budget di marketing. Magnum come il cofanetto Deluxe della maison di champagne Krug, che propone la grande cuvée Edition 168 in versione da 1,5L, ma anche Jeroboam, Rehoboam, Methuselah, Salmanazar e Balthazar contribuiscono al prezzo finale dello champagne.

champagne

come fare ottimi affari comprando champagne online


Sei alla ricerca di ottimi affari per l'acquisto di champagne francese? Vinatis ti offre un'ampia gamma di champagne al miglior prezzo grazie alle nostre numerose promozioni. Acquistare champagne non è mai stato così facile! Affidati a Vinatis per i seguenti motivi:

  • Vinatis offre il prezzo più conveniente grazie al confronto con altri siti.
  • Promozioni regolari su diverse operazioni commerciali.
  • Selezioni raffinate in base al tuo budget, una scelta diversificata (grandi marchi di champagne e piccoli produttori di vino), consigli (schede dettagliate dei prodotti, abbinamenti cibo-vino).

LEGGI NEL BLOG

Il consumo eccessivo di alcol nuoce alla salute, consumalo con moderazione

© 2002-2024 VINATIS